Costume e società

#IrpiniInGiro Da Firenze a Trieste, passando per Bruxelles

Firenzetre cose che amo di lei di Claudia D’Aliasi, content editor e social media coordinator per visittuscany.com Da quando sono andata via in molti mi hanno chiesto il perché. Mi hanno fatto notare i presunti svantaggi di vivere in una città turistica e, di contro, le comodità della piccola città di provincia. Forse scoraggiarmi era […]Leggi

Costume e società

Lo sguardo fotografico di Luigi Cipriano

La realtà ai margini dei grattacieli La fotografia per la conoscenza di angoli meno conosciuti delle grandi città, per coglierne l’anima, immaginando la vita, le complessità, le difficoltà, ma anche l’assetto sociale, fatto di coesione e di legame forti con le proprie radici. “Storefront Signs” è il nuovo libro fotografico di Luigi Cipriano, dove emerge […]Leggi

Vis à Vis

Numa Palmer

La cantante del Self-Empowerment NUMA PALMER è autrice, cantautrice e produttrice discografica, ha lavorato con artisti del calibro di Adriano Celentano, Pino Daniele, Renato Zero, Westley e Trevor Horn. Definita la cantante del Self Empowerment (consapevolezza del sé e delle proprie potenzialità) è promotrice del pensiero positivo. È  una donna di grande bellezza e dall’animo […]Leggi

Cultura

Teatro Patologico

Il mondo in cui la fragilità non ostacola gli eroi Chiudete gli occhi ed immaginate, almeno per un istante, di essere stretti tra le cinture di una camicia di forza. Al solo pensiero manca già l’aria per la condizione di limite, di soffocamento che percepite. Quanto ossigeno può donare, invece, la libertà (non solo fisica) […]Leggi

Costume e società

Il Teqball dei fratelli Lombardi

Dall’Irpinia a Cracovia, Puntando a Los Angeles Arovetto e Johnny Lombardi hanno portato l’Irpinia sportiva in Polonia. I due fratelli, originari di Castelvetere sul Calore e fondatori dell’Asd Avellino Footvolley, che oggi crea Teqball Irpinia, hanno rappresentato l’Italia al campionato mondiale di Teqball, tenutosi lo scorso dicembre alla Gliwice Arena di Cracovia. Un incrocio tra […]Leggi

Quarantotto pagine, patinate e a colori. Un sito agile ed intuitivo. Free-press bimestrale e giornale online, per un'Irpinia come non l’avete mai vista. Che siate irpini, oppure no