L’Oro Bianco ad Avellino, esclusivista della mozzarella Dop Barlotti

Alberico e Alessia: “Scegliamo solo il meglio per i nostri clienti”

“L’Oro Bianco Alta Gastronomia” nella centralissima piazza Aldo Moro 9/B vanta l’esclusiva ad Avellino della mozzarella di bufala DOP Barlotti: caseificio che da oltre un secolo alleva bufale come una grande famiglia. La culla della mozzarella di bufala campana DOP è la Piana del Sele. Una terra ricca di storia che i greci chiamarono “Magna Grecia” per il suo splendore.

Il punto di forza della tenuta Barlotti a pochi passi dai templi di Paestum è l’ecosistema ancora incontaminato dove le bufale hanno trovato il loro habitat ideale. La bontà e la freschezza di questo sapiente caseificio arrivano ogni giorno ad Avellino grazie ai giovanissimi Alessia e Alberico, 22 anni, che dirigono con passione e diligenza l’attività.

“Ogni giorno un nostro corriere – ci dice Alessia – raggiunge il Cilento per portare sulle vostre tavole le specialità Barlotti”. Alla base il latte di bufala, declinato in mille varianti differenti, per dare vita a una produzione di latticini e formaggi freschi e stagionati quanto più ricca, variegata e di alto livello: mozzarella, bocconcini strappati a mano, la famosa zizzona di bufala, ricotta, caciocavallo, provola affumicata, scamorza, yogurt, la figliata di bufala, la stracciatella, la burrata, il  Rotolo di mozzarella di bufala farcito e su ordinazione gustosissimi ravioli di ricotta di Bufala.

All’Oro Bianco, Alessia e Alberico accolgono ogni giorno il cliente con il sorriso e la professionalità di chi ha fatto di una passione ormai un lavoro. “La nostra forza – dice Alessia – sta nel perseguimento di un unico obiettivo, quello dell’alta qualità e della ricercatezza di prodotti tipici e di difficile reperibilità cercando di portare nelle case dei clienti il massimo risultato possibile”. A trasmetterle la passione per questo lavoro è stato il suo fidanzato Alberico che ci dice: ”Mangiare bene è la più grande ricchezza e nelle scelte che compiamo tutti i giorni proponendo una vasta gamma di prodotti cerchiamo di rispondere nel migliore dei modi alle richieste della clientela. Mi piace pensare che con la spesa il cliente porta a casa un pezzo importante del lavoro di scelta che si cela dietro ad ogni singolo prodotto”.

Quello che salta agli occhi, anche dell’avventore meno attento, è la massima attenzione alle proposte del mercato: sugli scaffali tipicità irpine, campane e nazionali, nella maggior parte dei casi prodotti di nicchia per veri intenditori della buona tavola. I pelati delle migliori marche della Piana del Cilento, la famosa pasta di Gragnano ma anche quella di famigerati pastifici irpini di Flumeri, Montemiletto e Gesualdo; lenticchie e altri legumi dall’Umbria, i taralli pugliesi, le freselle di Ariano e Bracigliano, il miele di Capriglia, le confetture e le conserve del Molise, il tartufo di Bagnoli, la colatura di alici di Cetara, le farine di Montella, i pistacchi di Bronte e tanto altro….

Al banco gastronomia  specialità di bufala ma anche di latte vaccino, ovino e caprino: dall’ Irpinia il caciocavallo e la caciotta stagionati in grotta, sapidi e leggermente piccanti, dal gusto deciso e persistente, da Agerola il Provolone del Monaco DOP prodotto di particolare pregio, da Nusco i prodotti caseari dell’azienda agricola Carrafone , formaggi  erborinati veneti e formaggi sardi stagionati, il pecorino Carmasciano di Laticauda, la burrata pugliese, la soppressata irpina e tanti altri salumi da taglio di altissima qualità selezionati dalle migliori aziende. Tutto rigorosamente senza lattosio, conservanti, glutine e polifosfati.

E non può mancare il pane: la scelta obbligata per veri intenditori è tra il pane di Monteforte Irpino con tutta la sua vasta scelta di prodotti da forno e il pane cafone di Ercolano con lievito madre lavorato secondo la tradizione di San Sebastiano al Vesuvio fatto come si faceva in casa una volta.

Buon appetito!