Bistè, grigliate d’arte

 Bistè, grigliate d’arte

Il posto ideale per gli amanti della carne. Aprano: ”Voglio far conoscere la carne di qualità”

Anthony Aprano, 29 anni, coltiva da sempre il suo amore per la carne fino a farlo diventare il suo futuro. Dopo un po’ di esperienze Anthony ha aperto il suo “Bistè”: un ristorante tra il rustico e il moderno che esprime a pieno la filosofia del suo giovane titolare. In Via Matilde Serao, 16 a Torrette di Mercogliano il locale è già diventato meta di cultori e appassionati di carne, ma anche di chi si accosta per apprezzarne la qualità.

“Voglio far conoscere la carne e i suoi sapori – ci racconta Anthony – la mia filosofia è garantire la massima qualità grazie alle migliori tecniche di cottura”. Cura direttamente la scelta dei pezzi di carne italiana ed estera presso l’ingrosso irpino della MFC: “Sono attento alla marezzatura – continua Anthony – proprietà della carne che indica la distribuzione del grasso all’interno del tessuto muscolare. La carne, a seconda della quantità con cui il grasso si infiltra nelle fibre, ha un colore più o meno deciso e un sapore più o meno dolce”.  Tenera, saporita, succosa: è la bistecca frollata direttamente nelle celle a secco di Bistè. La frollatura è il processo durante il quale le carni diventano adatte al consumo. Dopo la macellazione la carne non può essere mangiata subito ma deve riposare in condizioni opportune di temperatura e umidità per acquisire morbidezza e sviluppare sapori e profumi. A stabilire i tempi sono le caratteristiche dell’animale: razza, età, taglia, tipo di alimentazione. Nulla può essere lasciato al caso e improvvisato.

Nei maturatori sono presenti selezioni pregiate come la Sashi Finlandese, la Scottona Polacca e la Vacca Vecchia Galiziana e poi l’Angus Australiano, la Scottona Italiana, la Rubia Gallega dal sapore molto forte e intenso, la Picanha taglio di carne tipico della cucina Brasiliana, dalla forma triangolare, presenta su uno dei due lati un caratteristico strato di grasso spesso un centimetro e poi per i veri intenditori c’è la Tomahawk: si tratta di una bistecca di enormi dimensioni (è spesso circa 5 centimetri ed ha un peso che varia dagli 800g fino ad arrivare ad 1,8 kg), la sua forma e i suoi 30 centimetri di osso ricordano l’ascia che i nativi americani lanciavano durante gli scontri con i coloni. Il suo sapore deciso e il suo aspetto marmorizzato derivano dalla presenza di grasso distribuito uniformemente nelle fibre muscolari, particolare che rende questa bistecca incredibilmente morbida e succosa.

Bistè è braceria, ristorante e winebar: nella realizzazione dei piatti si punta sulla qualità dei prodotti di partner importanti come Pastificio Graziano, Carmasciando, Prosciuttificio Ciarcia, e poi una ampia selezione di vini e ancora le migliori marche di distillati. “Tra i nostri punti di forza c’è la cucina a vista – conclude Anthony – dopo aver scelto il pezzo di carne il cliente può seguirne le fasi della cottura e decidere quando è pronta!”.