La sfida dei giovani campani per il prossimo decennio

 La sfida dei giovani campani per il prossimo decennio

Il Presidente del Forum Regionale Giovani della Campania Caruso: “Ripartiamo da lavoro, comunità e cultura”

Giuseppe Caruso, 26 anni di Caposele, dal 26 febbraio del 2016 è il Presidente del Forum Regionale Giovani della Campania.  Ai giovani dice: “Non disperdete sogni ed obiettivi”

L’emergenza Covid e i giovani, cosa sta accadendo?

Questa fase emergenziale ha cambiato il mondo in tutti i suoi aspetti, soprattutto economici e sociali. Le giovani generazioni sono le più colpite in quanto tale evento si è manifestato in una fase “di lancio” della propria vita sia in campo personale che professionale. La mia generazione rischia di diventare, per la prima volta dal 1945 ad oggi, più povera di quella precedente sia dal punto di vista culturale che economico, e questo dobbiamo evitarlo nella maniera più assoluta possibile.

Un organismo come il Forum Regionale dei giovani della Campania cosa può fare?

Il Forum Regionale dei Giovani è un organismo consultivo istituito presso il Consiglio Regionale della Campania che si pone l’obiettivo di rappresentare le istanze provenienti dal mondo giovanile alle istituzioni competenti. Ed allora non può far altro che compiere e rafforzare la propria “mission” cercando di rappresentare al meglio le ambizioni delle giovani generazioni, mettendole a sistema, e far si che le istituzioni competenti se ne facciano carico, con l’ambizione della programmazione e non dell’improvvisazione.

C’è ancora fiducia da parte dei giovani nelle Istituzioni e nella Politica?

Si, ma solo nella Politica con la “P” maiuscola, quella di pensiero e di coinvolgimento nelle scelte determinanti. I giovani hanno bisogno di assumere maggiore consapevolezza del proprio ruolo all’interno della società e, conseguentemente, di maggiore incisione nello sviluppo dei territori. A tal riguardo i tanti Forum Comunali dei Giovani sono un’ottima prospettiva ed un’ottima risposta alla sfida che investe i nostri tempi.

Che prospettive hanno oggi i giovani di realizzare i propri sogni?

Oggi è molto complicato realizzarsi, soprattutto per un mercato molto competitivo a livello internazionale. Bisogna investire molto su se stessi, avere capacità di resilienza e non disperdere mai i sogni e gli obiettivi.

Da presidente del Forum dei Giovani regionale quale crede sia la battaglia da portare avanti?

La nostra battaglia è quella verso la programmazione. Immaginiamo i nostri territori del 2030 e mettiamo in campo tutte le energie per raggiungere gli obiettivi. Vogliamo un’economia che vada oltre il profitto ma che si occupi dalla promozione umana. Lavoro, Comunità e Cultura saranno le fondamenta da cui far ripartire la società ed i nostri territori.

Marina D'Apice